• Contatti: 3346988011 - 0564414339

Perizia immobiliare per mutuo

Perizia immobiliare per mutuo

Perchè è necessaria una perizia immobiliare per mutuo

perizia su un mutuo casa

Acquistare una casa attraverso l’utilizzo di un mutuo significa, di fatto, perfezionare un accordo tra due parti, l’acquirente dell’immobile e l’istituto bancario che erogherà il prestito (leggi il nostro approfondimento sul mutuo prima casa).

Tale accordo sarà determinato da una serie di norme legate alla tipologia di mutuo, al piano di ammortamento previsto, alle condizioni economiche di restituzione del prestito e alla capacità reddituale del contraente.

Sulla base di questo l’istituto bancario è tenuto a rispettare numerosi parametri che tengano la propria struttura e il contraente stesso a riparo da difformità di naturale legale come l’usurarietà, l’anatocismo e altre casistiche che meritano di essere analizzate.

È importante dunque consultare un organo preposto alla perizia diverso dall’avvocato, possibilmente con esperienza pluriennale nelle perizie immobiliari per mutuo. Tali figure possono offrire consulenze ai privati e agli istituti bancari per fornire analisi complete in termini di mutui italiani e mutui in valuta estera.

Perizia immobiliare per mutuo: quali aspetti vengono analizzati

perito immobiliareRichiedere una perizia mutuo per acquisto immobiliare, significa controllare soprattutto alcuni aspetti peculiari di questo tipo di accordo. La perizia è uno step fondamentale prima della sottoscrizione del contratto, proprio perché consente di evincere eventuali modifiche da effettuare sulla documentazione che, se non apportate, possono portare a successivi problemi anche di natura legale.

Molto spesso purtroppo la pratica della perizia immobiliare viene subordinata a una lista di priorità maggiori quando, a buon diritto, essa dovrebbe essere il primo passo da compiere nel progetto di acquisizione di un immobile.

Vediamo nel dettaglio quali sono i principali elementi di un mutuo che diventano oggetto di perizia:

L’usurarietà degli interessi è il primo parametro da valutare. Esso si lega all’eventualità in cui gli interessi pattuiti per la restituzione dell’importo previsto siano o meno superiori a quanto stabilito dalle soglie di legge, o comunque sproporzionati rispetto all’erogazione di denaro o di servizi collegati al mutuo stesso.

La verifica di usurarietà si attua sia sugli interessi pattuiti nel mutuo che su quelli di mora, ove previsti. Esso si collega direttamente anche a un’analisi globale del piano di ammortamento che, soprattutto nel mutuo alla francese, può far emergere numerose difformità.

L’anatocismo è un ulteriore parametro che necessita di valutazione, onde scongiurarne applicazione nel rapporto fra banca e contraente. Tale rapporto andrà inoltre verificato anche in termini di rispetto delle regole contrattuali generali sottoscritte da ambo le parti.

Vi sono molti altri elementi che passano al vaglio di un perito immobiliare per mutuo, come gli eventuali tassi-soglia, i mutui condizionati o i diritti di stipula sui mutui BHW.

Ovviamente non si tratta di condizioni necessariamente esistenti nella loro totalità o in parte, tuttavia valutare una consulenza pre-stipula del mutuo è sicuramente una decisione opportuna per arrivare alla firma in totale sicurezza e forti di un accordo contrattuale trasparente e privo di iniquità.

Perizia immobiliare per mutuo: da chi è richiesta e quali documenti portare

famiglia riunitaLa perizia immobiliare a scopo mutuo è un servizio utilizzato dai privati cittadini in procinto di acquistare casa, dagli istituti bancari che necessitano di revisione contrattuale pre-stipula o, ancor di più, in caso di contestazioni da parte del contraente, ma anche curatori fallimentari nelle fasi in cui dovranno analizzare tutti i prestiti concessi da una banca a un soggetto fallito.

Chiunque decida di usufruire di questo servizio dovrà munirsi delle principali documentazioni legate all’accordo, come il contratto di mutuo, l’atto di erogazione, le contabili dei pagamenti delle rate, la documentazione relativa al piano di ammortamento, quella che certifica gli interessi passivi  e quant’altro.

Tali documenti, generalmente in possesso del contraente o comunque di facile reperibilità presso l’istituto bancario coinvolto, sono necessari al fine di una valutazione complessiva del quadro, e potranno essere integrati – se richiesto dal perito – da altre prove qualora se ne ravvisasse la necessità.

img

@casaimmo

Post correlati

Vivere a Grosseto: quali zone della città consigliamo

Vivere a Grosseto: un piccolo vademecum per orientarsi nell'acquisto di casa Quartieri storici e...

Continua a leggere
di @casaimmo

Certificato di agibilità immobile: come funziona

Certificato agibilità immobile: cos'è e come si richiede Il certificato di agibilità di un...

Continua a leggere
di @casaimmo

Vendere casa senza agenzia: è conveniente?

Vendere casa senza agenzia: è possibile? La risposta è sì, anche se ciò comporta alcuni aspetti...

Continua a leggere
di @casaimmo