• Contatti: 3346988011 - 0564414339

Mutuo acquisto prima casa: requisiti per ottenerlo

Mutuo acquisto prima casa: requisiti per ottenerlo

Tipologie di requisiti per ottenere il mutuo prima casa

Il mutuo per l’acquisto della prima casa è forse una delle forme di finanziamento più richieste nel nostro Paese; sulla sua concessione, spesso le banche italiane si caratterizzano per avere un atteggiamento particolarmente prudente. Non stupisce, quindi, che i requisiti per ottenere il mutuo sulla prima casa siano numerosi e particolarmente stringenti. Da questo punto di vista, però va fatta una distinzione, poichè ci sono due differenti tipologie di requisiti da considerare:

  • requisiti riguardanti la concessione del mutuo in senso lato;
  • requisiti riguardanti l’accesso al Fondo di Garanzia sul mutuo prima casa.

Per comprare casa a determinate condizioni, infatti, i contraenti possono accedere a un fondo pubblico che garantisce loro alcune agevolazioni, tra cui la possibilità di ottenere un finanziamento pari al 100% del valore dell’immobile.  In questo caso, è lo Stato a fare da garante per la differenza tra l’importo normalmente erogato dalle banche e il prezzo di acquisto. L’accesso al fondo, in definitiva, consente ai contraenti di acquistare la prima casa senza liquidità.

Non sapete con precisione come ottenere un mutuo sulla prima casa e quali siano i requisiti necessari? Affidarsi ad un’agenzia immobiliare competente come la nostra è di fondamentale importanza, se desiderate ottenere le informazioni più corrette.

Mutuo prima casa: requisiti in senso lato

Il primo ordine di requisiti per ottenere il mutuo sulla prima casa è di carattere legale; i contraenti devono essere cittadini italiani residenti in Italia. In alternativa devono essere cittadini di Stati membri dell’Unione Europea o comunque cittadini stranieri con regolare residenza in Italia. Da questo punto di vista, quindi, le banche non pongono in essere troppe limitazioni.mutuo acquisto prima casa requisiti per ottenimento

Un requisito importante per ottenere il mutuo sulla prima casa è l’età. Il contraente deve essere maggiorenne (ufficialmente, non è presente, di contro, un limite massimo di età).

La banca, però, si riserva di rigettare la richiesta di mutuo per l’acquisto della prima casa se il contraente è troppo anziano. Il rischio è che il decesso sopraggiunga prima del rimborso. In genere, è difficile ottenere un mutuo dopo i 65 anni ed è quasi impossibile ottenerlo dopo gli 80.

Il requisito più importante in assoluto resta comunque la capacità di rimborso, il quale determina le probabilità di insolvenza. Ufficialmente, possono accedere al finanziamento sia i lavoratori dipendenti che gli autonomi, ma è indubbio che per questi ultimi sia più difficile. In media, se la rata pesa per più del 33% sul reddito mensile, la domanda di mutuo viene rigettata.

Mutuo acquisto prima casa: documenti richiesti

Il richiedente che vuole accendere un mutuo presso un istituto bancario, è comunque chiamato a fornire i seguenti documenti:

  • Documentazione reddituale (busta paga se dipendente, cedolino se pensionato, modello unico se autonomo, più il certificato di iscrizione all’albo se libero professionista);
  • Certificato di nascita;
  • Certificato di stato civile e/o attestato di matrimonio;
  • Copia della promessa di vendita;
  • Planimetria dell’immobile;
  • Copia del certificato di abitabilità;
  • Copia dell’ultimo atto dell’immobile, sia esso d’acquisto, di successione o di donazione.

Fondo di garanzia mutuo prima casa: requisiti per l’accesso

Il cosiddetto Fondo di Garanzia viene gestito dalla Consap (o Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici, gestita totalmente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze). Esso rappresenta un aiuto fondamentale per tutti coloro che hanno bisogno di un sostegno per l’acquisto della prima casa.

L’annuale Legge di Bilancio ha confermato il Fondo di Garanzia fino al 31 Dicembre 2020 compreso. Tale Fondo di consente a coloro che non hanno la proprietà di altri immobili ad uso abitativo di poter usufruire di garanzie speciali quando viene fatta domanda di mutuo all’istituto bancario.

L’accesso al Fondo di Garanzia per il mutuo prima casa è consentito a tutti, in realtà. E’ presente tuttavia una graduatoria, la quale dà la precedenza, in rigoroso ordine di importanza, alle seguenti categorie:

  • giovani coppie in cui almeno un componente abbia meno di 35 anni;
  • nuclei monogenitoriali con figli minori;
  • giovani al di sotto dei 35 con contratti di lavoro atipici;
  • inquilini di alloggi qualificati come edilizia popolare.

Questi, invece, sono gli unici requisiti oggettivi per l’accesso al Fondo di Garanzia sul mutuo prima casa:

  • non essere proprietari di abitazioni, se non per diritto di successione;
  • il valore della casa non deve superare i 250.000 euro;
  • l’immobile non deve essere “di lusso” (categorie catastali A8, A9, A1)

Va specificato, infine, che non tutte le banche sono convenzionate con il Fondo di Garanzia, sicché alcune escludono finanziamenti per apporti corrispondenti al 100% del valore dell’abitazione.

img

@casaimmo

Post correlati

Certificato di agibilità immobile: come funziona

Certificato agibilità immobile: cos'è e come si richiede Il certificato di agibilità di un...

Continua a leggere
di @casaimmo

Vendere casa senza agenzia: è conveniente?

Vendere casa senza agenzia: è possibile? La risposta è sì, anche se ciò comporta alcuni aspetti...

Continua a leggere
di @casaimmo

Donazione immobile ai figli: come avviene nel dettaglio

Avete mai sentito parlare di donazione di una casa al figlio? Non si tratta certo di una novità,...

Continua a leggere
di @casaimmo